Agricoltura, Kramp lancia da Reggio Emilia una sfida ai mercati europei

Agricoltura, Kramp lancia da Reggio Emilia una sfida ai mercati europei

“Investire e assumere, raddoppiare il fatturato in 4 anni, diventare leader in Italia”. Una sfida ai mercati europei che parte da Reggio Emilia. Per Kramp Groep, colosso internazionale nella rivendita di ricambi e accessori per il settore agricoltura, giardinaggio, forestazione e movimento terra, 790 milioni di fatturato  e 50 milioni di utili nel 2017, il 2018 è stato un anno di svolta. “Abbiamo acquisito Raico, specialista nella distribuzione di ricambi tecnici per macchine agricole, nella scorsa primavera – sottolinea Rafael Massei, Amministratore Delegato Kramp – e, successivamente, in area Gavassa, un terreno di circa 10 ettari sul quale sorgeranno, entro il 2020, la nuova sede e il nuovo magazzino della filiale italiana, l’undicesimo centro di distribuzione Kramp in Europa. Un hub in grado di soddisfare le esigenze di tutti i clienti. Custodi della nostra tradizione  – ‘resta fedele al settore alimentare, il cibo è l’ultima cosa cui le persone rinunceranno’, fu il motto del fondatore, Gerrit Johan Kramp nel 1951 – guardiamo al futuro puntando sull’innovazione, l’efficienza, la velocità, la vicinanza ai clienti. Il mercato dei ricambi è in continua evoluzione, chi ha in casa lo stock adatto nel momento giusto e nelle quantità desiderate, risulterà vincente”.

Nella terra della Landini che negli anni ’30 superò per produzione la Fiat e il cui trattore fu persino benedetto in “Don Camillo e Peppone”, e del famoso “R60”, messo in strada dai lavoratori delle OMI-Officine Meccaniche Reggiane occupate, all’inizio degli anni Cinquanta, come strumento di lavoro e di pace in opposizione alla proprietà dedita da sempre alla costruzione di automezzi e componenti per uso militare, non stupisce che Kramp, ambiziosa azienda leader europea, abbia deciso di investire 12 milioni di euro e programmi nuove assunzioni. Gavassa diventerà l’unico magazzino in Italia, con la trasformazione delle altre sedi (5 filiali acquisite dalla Raico nel Nord e Centro Italia più l’ufficio reggiano) in negozi retail e per l’utente finale.

“La nostra storia a Reggio comincia nel 2011 – spiega Massei – con un ufficio commerciale cresciuto nel tempo fino ai 15 dipendenti attuali e un fatturato, l’anno passato, di 9,6 milioni di euro. Una scelta strategica che ha funzionato, da cui far discendere le future strategie aziendali. Raico, con sede a Mancasale, garantisce già oggi un punto di appoggio importante per fornire direttamente i clienti italiani. Ma le sue dimensioni non sono più sufficienti, da qui l’espansione a Gavassa. Il settore della meccanizzazione e delle macchine agricole non viaggia a gonfie vele: in Italia risentiamo dell’eccessiva frammentazione delle aziende agricole, troppo piccole rispetto alle concorrenti francesi, tedesche ed inglesi, che hanno più redditività e maggiore propensione agli investimenti. Nonostante ciò, l’Italia è il terzo mercato in Europa, con enormi potenzialità di sviluppo. La nuova sede e il magazzino ci consentiranno di spingere più in là i nostri orizzonti”.

Per Reggio Emilia, che sullo sviluppo e l’innovazione punta da sempre, e ha messo in campo eccellenze quali Reggiane-Parco Innovazione, Mancasale, Villaggio Crostolo, Tecnopolo, quello che arriva da Kramp è un segnale importante. Ancora Massei: “Reggio Emilia gode di una logistica ideale e offre grandi opportunità per chi, come noi, punta sulla ricerca e le nuove tecnologie. Basti pensare che già oggi più del 90% dei nostri ordini viaggia attraverso l’e-commerce. In più, qui si viene a contatto e ci si confronta con realtà di primissimo livello: il polo universitario, ad esempio, rappresenta un bacino d’eccellenza per idee e opportunità. Perché siamo consapevoli che il capitale umano e il talento delle persone fanno la differenza.  Il nuovo magazzino darà inoltre slancio all’occupazione nel territorio attraverso l’assunzione di nuove, elevate professionalità che sappiano coniugare competenza, efficienza e semplicità nel rispondere alle esigenze del cliente”.